Newsletter 12/03/2017

Iscriviti qui a Link Molto Belli.

Domini di internet in Europa: dominio germanico, Croazia piccolissima, Italia male. Clicca l’immagine per vedere il mondo intero.

One

I codici PIN dei nostri bancomat fanno schifo.

Un mega-archivio di oggetti da stampare in 3D, in free download.

“Dallo scorso settembre circa 2000 rifugiati iracheni se ne sono andati volontariamente dalla Germania. Quelli che ritornano in Iraq credono che li possano avere una vita migliore di quella in Germania, nonostante il loro paese sia controllato in parte dall’ISIS, in parte dai Curdi e dal caos”.
Der Spiegel sui rifugiati che se ne tornano a casa.

Cose da non fare: andare a un comizio di Donald Trump sotto acido #badvibes.

Persone grasse in aereo: siamo abituati agli sketch e alle vignette, ora facciamo parlare una di loro.

Ocus Puzzle è un giochetto molto pericoloso per la vostra produttività.

A che cosa serviva questo carattere, “⋮”, usato in alcune vecchie macchine da scrivere?

Un’intelligenza artificiale di Google ha sconfitto (ancora) un campione di Go, un antichissimo gioco asiatico. E l’ha fatto con una mossa assurda, inspiegabile, che ha scioccato tutti i presenti. Poi ha vinto.

Sarebbe bello se dopo l’estinzione dell’umanità le uniche prove della nostra esistenza fossero Vine come questo.


greentext book, un’antologia dei racconti personali pubblicati dagli utenti di 4chan.

Ehi. Non usate la parola “Neanderthal” come un insulto. Che ne sapete voi dei neanderthal, neanderthal che non siete altro?

Spazio. Lì da qualche parte c’è Marte, un pianeta che forse colonizzeremo, e infatti stiamo già cercando di capire in quali aree atterrare e costruire le nostre basi: spiega tutto questo articolo del Scientific American. Una volta preso possesso del pianeta rosso, le basi marziane potrebbero ribellarsi o incontrare alieni ostili, scatenando la prima vera guerra spaziale. Bombardamenti, traiettorie e veicoli da usare nel caso, tutto spiegato qui.

Pixel art che puoi stravolgere. (via craig mod)

Editoriale: La nostalgia

Avete presente quel filone di video in cui adulti riprendono le reazioni di bambini e teenager a cose tecnologiche un po’ passate, tipo il GameBoy? È un genere di successo che ha qualcosa di morboso: guardi le reazioni di questi giovinastri e ti senti vecchio, triste e confuso: “È passato così poco tempo, come fanno a non sapere che cos’è un Game Boy?”, vi chiedete. Prendete questo video di ragazzini confusi (e orripilati) da Windows 95 : come diavolo dovrebbero reagire? Un sistema operativo primitivo contenuto in scatoloni grossi come lavatrici dato in mano a gente che è nato nel 2006? E voi, magari, con i lucciconi agli occhi, siete frustrati con questi “ragazzini” che “non sanno” e “non capiranno mai” la “gioia” di usare “Windows 95” rendendo Bill Gates “vergognosamente ricco”.

Il punto è che ogni generazione prova nostalgia per il periodo storico in cui è stata giovanissima o adolescente. È ovvio e inevitabile: basti pensare che la mia generazione riesce a ricordare con commozione i primi anni del Duemila, il periodo più vuoto della storia umana; e ci sono vecchietti che ricordano LA GUERRA, ovvero la cosa peggiore dell’universo, solo perché all’epoca erano giovani, belli e magari si sono trombati una bulgara al fronte, chennesò, e ora si lamentano dei “giovani” che “non sanno” e “non capiranno mai” ecc ecc.

Basta nostalgia, teniamocela per quando saremo vecchi e rincoglioniti. Consoliamoci piuttosto: invecchieranno anche loro, quei ragazzini del cazzo. Teppisti. Detto questo, vorrei avere un link a un video in cui teenager reagiscono con stupore all’aratro ma non lo trovo.

Iscriviti qui a Link Molto Belli.